IWS Spedizioni

I piselli

I piselli

piselli_pisum_sativum_baccelli_delerm

"La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita" è uno splendido libro di Philippe Delerm dove in ogni, breve, capitolo viene raccontata una piccola gioia da vivere da soli o in compagnia. In uno di questi capitoli Delerm delizia il lettore con la sua misurata prosa sul piacere di sbucciare i piselli: immagina un pomeriggio d'altri tempi in cucina con alcune persone care, ci si mette con calma a lavorare sui legumi mentre si chiacchiera e si lascia trascorrere il tempo quasi persi nella trance del lavoro meccanico.

Ebbene, erano giorni che aspettavo il momento buono e già mi immaginavo la serenità del momento. Ho acceso la musica, ho preparato una ciotola per raccogliere i piselli e uno per buttare i baccelli. A quel punto l'amara realtà: mio figlio ha preferito guardare la televisione, mia figlia doveva finire i compiti, e io mi sono annoiato a sbucciarli da solo.

Poco male, questa sera risotto con i piselli per tutti.

Prima però ho voluto approfondire la conoscenza di questo legume. Scopro quindi che i piselli sono i semi della Pisum sativum (grazie al nome scelto dal leggendario Linneo), pianta leguminosa originaria del Mediterraneo e dell'Asia, coltivata fin dal neolitico. Oggi i piselli, apprezzati per la loro digeribilità e il notevole apporto nutritivo, sono coltivati in tutto il mondo.

Il metodo più comune per classificare le piante è in base al portamento:

- rampicanti (con le varietà Cristoforo Colombo, Espresso generoso, Alderman e Telefono)

- semirampicanti o mezzarama (con le varietà Senatore e Rondo)

- nane (con le varietà Progress n.9, Meraviglia d'Italia, Piccolo Provenzale e Telefono nano)

 

I piselli maturano in primavera e consumati freschi sono preferibili a quelli essiccati perché più ricchi di fibra (per il processo di essiccamento i semi vengono decorticati).