IWS Spedizioni

La viticoltura eroica

La viticoltura eroica


Capita sovente di sentire parlare di vigneti e vini eroici, un termine evocativo che sicuramente merita un approfondimento.

Non esiste la categoria merceologica “vino eroico” e neanche una definizione precisa, esiste però un organismo internazionale che tutela e promuove vigneti che hanno alcune caratteristiche comuni che rendono la produzione di vino particolarmente difficoltosa.

L’organismo internazionale si chiama Cervim, è stato creato nel 1987 e ha sede in Valle d’Aosta.

Le caratteristiche comuni sono le seguenti:


- condizioni orografiche che creano impedimenti alla meccanizzazione
- vigneti dalle ridotte dimensioni, non sempre contigui e in molti casi con presenza di terrazzamenti
- aziende agricole dalle superfici aziendali contenute prevalenza di imprenditorialità non a titolo principale 
- necessità di grandi investimenti economici in caso di riformulazione di una viticoltura moderna
- condizioni climatiche non sempre ottimali (es. fabbisogni idrici)
- tipologia differenziata di uve, con produzioni enologiche fuori dai modelli mondiali (prodotti di nicchia)
- vigneti situati in aree geografiche ad alta valenza paesaggistica e turistica


Più sinteticamente il CERVIM definisce eroici i vigneti con queste caratteristiche:


  • Pendenza del terreno superiore al 30%

  • Altitudine superiore a 500 metri sul livello del mare

  • Sistemi viticoli su terrazze e gradoni

  • Viticoltura delle piccole isole


Attualmente si stima che la produzione di vini eroici sia pari a circa il 5% della produzione totale di vino in Europa, una quantità quindi marginale, ma l’impatto sulla gestione e recupero del territorio è sicuramente superiore, grazie anche al fascino paesaggistico tipico di tali zone che finisce giustamente per richiamare un gran numero di turisti.

Per maggiori informazioni: http://www.cervim.org/