IWS Spedizioni

Barbera d’Alba DOC 2017 di Bric Cenciurio

Barbera d’Alba DOC 2017 di Bric Cenciurio

 

Ovvero del perché in Piemonte il vino rosso viene chiamato vino nero.

 

Non ho mai fatto ricerche in merito, ma ci deve essere un motivo per cui in Piemonte, soprattutto in campagna, spesso il vino rosso viene chiamato vino nero. E secondo me quel motivo ha a che fare con la Barbera, ovvero il vino più strettamente legato al territorio e al consumo quotidiano. Ed in particolare questa Barbera di Bric Cenciurio è in tal senso assolutamente esemplificativa: il colore di questo vino è sì rosso, ma di un rosso talmente intenso e carico da rimandare a toni ancora più scuri.

Non è neanche solo questione di colore, ad essere più precisi. Nella Barbera di Bric Cenciurio anche i profumi abbracciano tonalità scure. Si sente la viola in tutta la sua delicata potenza, si sente il cioccolato fondente. In bocca a questo punto ci viene da pensare ad un velluto, quasi ad un drappo.

Stiamo fluttuando in questo piacevole oblio quando arriva la sferzata acida tipica della Barbera a riportarci con i piedi per terra. È Barbera, è vino vero: poche parole, tanto gusto.

 

 

 

 

 

Bric Cenciurio ha sede a Barolo ed è nata nella prima metà degli anni ‘90. I 15 ettari di proprietà si estendono tra Roero e Langhe, permettendo un’offerta varia e completa che si esprime in circa 50.000 bottiglie all’anno.

 

Le uve coltivate sono il nebbiolo, la barbera, il dolcetto, la freisa, l’arneis, il brachetto del roero e il riesling.

 

www.briccenciurio.com