IWS Spedizioni

Dove si mangia più gelato nel mondo?

Dove si mangia più gelato nel mondo?

 

La passione per il gelato è una passione antica. A quanto pare già nel Diciottesimo secolo a.C. in Mesopotamia esistevano le cosiddette “case del ghiaccio”, mentre la prima ricetta di una sorta di granita risale ad un documento attribuito a Plinio il Vecchio nel 70 d.C.

Si trattava di una ricetta a base di ghiaccio tritato, miele e succo di frutta.

Notizie dei primi sorbetti si hanno in Spagna e in Italia intorno al 1100, mentre intorno al 1500 Bernardo Buontalenti, presso la corte dei Medici di Firenze, ebbe la geniale idea di usare il latte come base grassa per creare di fatto le prime forme rudimentali di vero e proprio gelato come lo conosciamo oggi (procedimento favorito poi a partire dal 1592 dall’invenzione del termometro da parte di Galileo).

 

A Baltimora nel 1851 venne inventata la prima macchina per la produzione industriale, ma la nostra riconoscenza massima va a Giovanni Vilardi, cuoco di Casa Savoia, che alzò l’asticella pensando bene di aggiungere il liquore ai gelati. 

 

 

A quanto pare fu invece Italo Marchionni, friulano emigrato negli Stati Uniti, ad inventare il cono.

Il resto è storia recente e come sappiamo l’Italia in fatto di gelati ha sempre svolto un ruolo da leader, tanto che la stessa parola “gelato” è oggi conosciuta in tutto il mondo.

Sorprende però scoprire che non è certo l’Italia il Paese con il maggior consumo pro capite di questo cibo. Il nostro Paese si piazza al nono posto in questa classifica, con un consumo medio pro capite di appena 8 kg annui.

Il Paese nel mondo in cui si mangia più gelato è la Nuova Zelanda con una media per persona di ben 28,4 kg l’anno.

Al secondo posto si piazzano gli USA con 20,8 e al terzo l’Australia con 18 kg medi per persona. Seguono la Finlandia, la Svezia, il Canada, la Danimarca e l’Irlanda.