IL PROBLEMA DELLA CARENZA DI CONTAINER

La carenza di alcuni prodotti e di molte materie prime è strettamente legata al problema dei container, un problema che si è venuto a creare negli ultimi due anni in seguito alla pandemia generata dal Covid e poi inasprita dallo scoppio della guerra in Ucraina.

Oltre alla scarsità di prodotti, un fenomeno cui abbiamo assistito è stato l'aumento del prezzo di quelli che sono disponibili.

Ma da dove origina l'attuale carenza di container? E come possiamo risolverla?



Tutto parte dai lockdown imposti dai governi per porre rimedio all'emergenza Covid. Prima in Cina, poi in Europa e negli Stati Uniti, con conseguente arresto delle attività commerciali e produttive.
A catena si è verificato il fenomeno di comportamento irregolare dei consumatori, che ha causato ulteriore insicurezza verso i produttori, impossibilitati ad adeguare rapidamente i loro cicli produttivi.

Questo ha significato che molti container sono rimasti vuoti nei porti, visto che per limitare i danni è stato necessario far viaggiare meno navi. 
Molti container sono rimasti fermi nei porti del Nord America e le condizioni attuali non permettono di farli rientrare in Cina, da cui partirebbero nuovamente carichi di prodotti e materiali.

A ciò è dovuto l'attuale carenza di container per il commercio mondiale.



Quanto tempo occorrerà prima che il problema si risolva?

Attualmente le previsioni dicono che il peggio arriverà ancora nel corso del 2022, mentre tra la fine dell'anno e l'inizio del 2023 dovremmo avere i primi segni di risoluzione, ma è escluso che nel 2023 vedremo la situazione tornare alla normalità, cosa che si spera inizi ad accadere solo verso la fine dell'anno e poi appieno nel 2024.

Come risolvere?

Ovviamente in questo momento bisogna accettare tempi di consegna più lunghi avvisando tutta la filiera. Anche l'imprevedibilità dei tempi di percorrenza deve essere adeguatamente comunicata.

Sicuramente una valida alternativa è il trasporto aereo, anche se, come sappiamo, questa soluzione è più costosa.

Noi di IWS continuiamo a seguire da vicino l'argomento e terremo aggiornati i nostri clienti.
Per noi il trasporto aereo, soprattutto quando si tratta di vino e soprattutto d'estate, è sempre preferibile con tempi di consegna di pochi giorni.

LE FILIALI

VENETO 1
Via Liguria 45 - 37060 Lugagnano di Sona (VR)
Telefono: +39 045.7703691
Email: veneto@logisticaiws.com
VENETO 2
Col San Martino
Email: veneto@logisticaiws.com
TOSCANA
Sinalunga
Telefono: +39 0577.602830
Email: toscana@logisticaiws.com
STATI UNITI
Walnut Creek CA
Email: us.office@logisticaiws.com
SVIZZERA
Stabio
Email: ch.office@logisticaiws.com
REGNO UNITO
CM1 1GS Chelmsford
Email: uk.office@logisticaiws.com